Magazine

menu

scutellaria alpina

4 Ottobre 2017

L’intrepida Scutellaria alpina


Famiglia: Lamiaceae
Genere: Scutellaria L.
Specie: Scutellaria alpina


Pianta perenne, capace di emergere dai ghiaioni e di ravvivare la roccia con il suo colore purpureo, la scutellaria alpina domina i territori alpini d’alta quota.

Deve il suo nome alla particolare forma del suo calice che ricorda, appunto, una scodella.

La pianta

Le foglie della scutellaria alpina formano dei piccoli cuscinetti che si distribuiscono all’altezza del suolo, mentre le infiorescenze si sviluppano su fusti eretti.

I suoi fiori, di colore blu-viola con sfumature bianche, sbocciano tra giugno e luglio a seconda della quota e dell’esposizione.

fiori della scutellaria

L’habitat

La scutellaria alpina è tipica degli ambienti aperti d’alta quota. Si erige, intrepida, su pendii, prati sassosi, zone detritiche e ghiaioni tra i 1500 e i 2500 metri.

In questo ambiente rigido e severo i fattori climatici sono particolarmente difficili, caratterizzati da irraggiamento solare intenso e forti venti.

Per questo motivo la scutellaria alpina ha sviluppato foglie piccole, lanceolate e pelose, che la proteggono dai raggi solari e limitano le perdite d’acqua.